Scenari di Firenzuola
Scenari d'incanto per una visita o per un soggiorno

Firenzuola, il castello fiorentino, la sua rocca e le fortificazioni del San Gallo. Passeggia sotto i suoi portici, apprezza i prodotti tipici locali, degusta la cucina più tradizionale. Chiedi all'Ufficio turistico locale

Il Covigliaio e l' Oasi naturalistico dello Scoglio di Castro e Monte Beni, ricoperto di foreste e poplato da svariate specie di animali selvatici. Circuito della Gara podistica "Trail delle Tre Cime".

Pietramala ed il Passo della Raticosa, tra Monte Canda e Monte Oggioli (1280 mt.). Antico snodo stradale tra Firenze e Bologna e tra il Tirreno e l'Adriatco.

Bruscoli già terra degli Alberti di Mangona, sulla via etrusca tra Gonfienti e Marzabotto. Visita al Museo Storico Etnografico e della Linea Gotica, gestito dal locale Gruppo Archeologico. Escursioni alla "Strada romana".

Frena e la Valle del Rio, escursione o vista dei castelli ubaldini di Frena e Poggialto.

Cornacchiaia e la sua Pieve, nodo  della viabilità transappenninica dal tempo dei romani e per tutto il medioevo. "Ospitale" per viandanti presidiato dal castello ubaldino della Giandolea. Contesto ricco di boschi e corsi d'aqua, prossimo al Fiume Santerno.

Il Passo della Futa  antico "ospitale" sulla prima carrabile granducale tra Firenze e Bologna, poi mitica SS65. Anticamente punto di valico della "Via degli Dei".

Pieve di Bordignano, alta Valle del Diaterna Sanico. Costellato da antichi popoli, Caburaccia, Castel Vecchhio, Visignano, Carpinaccio, il borgo ed il castello di Belmonte.

Piancaldoli nell'alta Valle del Sillaro, sotto l'ultimo baluardo appenninico di Monte la Fine, prima della grande valle.

La Valle del Rovigo e Casetta di Tiara. Uno scenario per vivere la natura esplorandola o ascoltandola. Di facile cammino fino alla Cascata del Tangone (foto). Ricca di tracciati escursionistici per tutti i desideri.

La Pieve di Camaggiore, il vicino borgo abbandonato di Castiglioncello, la dogana di Moraduccio e le balneabili acque del Fiume Santerno. Uno scenario ricco di spazi ed occasioni di relax e di cultura.

La Badia di Moscheta, fondata da San Giovanni Gualberto nel 1034. Oggi punto di riferimento per gli amanti della natura e dell'escursionismo. Circuito della "Scott® Ultra Trail del Mugello".

Passo del Giogo il valico fiorentino tra gli antichi passi della Vecchia e quello del Mandria.

Valle del Diaterna. Un contesto naturale incontaminato, Unico nucleo abitato Cerreta sotto il Castello delle Piagnole e protetto dall'antica Rocca Bruna.